Agropoli: «Polemiche social danneggiano la città, pronti a denunciare»

«Le critiche ci stanno ma non bisogna denigrare la nostra città»

AGROPOLI. Il Comune di Agropoli è pronto ad agire legalmente contro quanti, attraverso i social, scrivono post o commenti che rischiano di creare un danno di immagine alla città. A dirlo l’Assessore al turismo Roberto Apicella durante una conferenza stampa organizzata per presentare il programma dei prossimi eventi.

Polemiche social: danni di immagine per Agropoli

Secondo Apicella a causa dei social, all’esterno si ha una immagine distorta della realtà. I turisti che visitano i gruppi Facebook, ad esempio, si trovano spesso a vedere immagini di un territorio sporco, di spiagge invase dalla posidonia e da altre criticità irrisolte.

Talvolta chi ha chiesto informazioni, ad esempio sullo stato del litorale, si è sentito rispondere che questo è invaso da alghe, ricevendo l’invito a recarsi altrove. Molti problemi sono reali ma è chiaro che chi non conosce il territorio ha difficoltà a comprendere se i disagi siano limitati o diffusi.

Le parole dell’assessore Apicella

«Agropoli è il top a livello paesaggistico ma è un vero peccato che venga trattata male a causa di poche persone che si divertono sui social», ha detto Apicella secondo cui tutto ciò «Crea una danno di immagine, riscontrato anche da ristoratori e albergatori» i quali avrebbero avuto disdette a causa dei commenti negativi sui social.

L’assessore al turismo ha invitato a condividere le iniziative dell’amministrazione comunale su Facebook e ha annunciato l’intenzione della giunta di mettere fine alle polemiche eccessive che possano in qualche modo danneggiare Agropoli e la città. «Le critiche ci stanno ma non bisogna denigrare la nostra città», chiosa l’assessore al turismo che annuncia che l’amministrazione Mutalipassi è pronta ad identificare e agire legalmente per il danno di immagine che si rischia di subire.

Le sue parole però dividono. A chi condivide il pugno duro dell’Ente si contrappone chi invece ritiene sacrosanto il diritto di critica ed evidenzia che i problemi segnalati sui social sono reali. «L’amministrazione comunale si preoccupi di risolvere i problemi, cosa che in due mesi non ha fatto, prima di preoccuparsi di chi sui social fa polemiche», dice un utente.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

3 commenti

  1. Il 26 ottobre, arriverà comunque, dopo ,se staranno ancora in Comune, si vedrà, ma non credo, mi spiace per loro che in quel periodo, sarà difficile ,anche, poter andare a mare.

  2. Chi volesse passare delle vacanze nella splendida Agropoli certo non si lascerebbe influenzare da commenti su FB, ma si informerebbe su siti molto più accreditati.
    Caro Assessore queste mi sembrano minacce,
    neanche tanto velate.
    Stai imparando in fretta, si vede che hai degli ottimi maestri.
    .

  3. La strategia della distrazione sociale consiste nel deviare l attenzione del pubblico dai problemi importanti con informazioni insignificanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente