Agropoli: grazie ai social ritrova l’uomo che le salvò la vita

Grazie ad un appello sui social ritrova uno degli uomini che le ha salvato la vita

AGROPOLI. Aveva affidato il suo appello ai social per ritrovare l’uomo che le salvò la vita e proprio grazie a Facebook lo ha trovato. Protagonista della vicenda Carla Amabile. La donna, originaria di Cava dei Tirreni, lo scorso febbraio era stata protagonista di un grave incidente. Era a bordo di una Range Rover nel parcheggio dell’Istituto Clinico Mediterraneo, ex clinica Malzoni, quando all’improvviso, forse per una manovra sbagliata, la vettura è precipitata giù su via Matilde Serao, ribaltandosi.

Immediato l’intervento dei sanitari e tra i soccorritori c’era anche un uomo che l’ha estratta fuori dal veicolo, accompagnandola in ambulanza. A distanza di alcuni mesi da allora, Carla Amabile, quasi completamente ristabilitasi, ha deciso di ringraziare chi quel giorno l’ha aiutata.

L’appello

«Sono trascorsi 5 mesi dall’incidente e grazie alle cure dei bravissimi medici dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania ora ho quasi una vita normale. Li ringrazio ma vorrei ringraziare anche la persona che mi ha trascinato per i piedi fuori dall’auto portandomi vicino all’ambulanza – aveva scritto la donna sui social – non so chi sia anche se l’ho visto e gli parlavo mentre mi salvava. Forse un medico perché diceva che non mi sarei potuta alzare. Ho chiesto in giro ma nessuno sa dirmi chi sia. Dal profondo del mio cuore lo ringrazio e spero di poterlo conoscere e abbracciarlo forte forte».

Queste le sue parole affidate ai social network. E proprio grazie a Facebook il suo salvatore si è materializzato.

Si tratta dell’agropolese Stefano Guercio, operatore del 118 in servizio anche presso la clinica agropolesese. L’infermiere intervenne immediatamente assicurando le prime cure alla donna, di fatto contribuendo a salvarle la vita. I due ora potranno rivedersi e conoscersi, in circostanza senz’altro migliori rispetto a cinque mesi fa.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Un commento

  1. Condizioni contrattuali non coperte. Contratto sbagliato. Con una polizza di garanzia certa, la questione avrebbe trovato il muro. Causa? Vedremo. Intanto spesa e si vedrà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente