Ascea: targhe alterate col nastro adesivo, denunciati

Intensificati i controlli ad Ascea, 17 le sanzioni per deposito irregolare dei rifiuti

L’Amministrazione comunale di Ascea, guidata dal Sindaco Pietro D’Angiolillo,
attenta al rispetto delle regole del vivere civile e al mantenimento di elevati standard di
Sicurezza Urbana, con l’arrivo della stagione estiva, ha predisposto serrati controlli del
territorio da parte del Comando di Polizia Municipale.

Task force: intensificati i controlli

Nel fine settimana, nell’ambito di una massiccia attività di controllo, guidata direttamente dal Comandante Gaetano Cerasuolo e da agenti sia in divisa sia in abiti borghesi, sono state accertate diverse violazioni ai regolamenti comunali e all’osservanza del corretto ciclo di smaltimento dei rifiuti.

Tra venerdì e sabato, le sanzioni comminate relativamente all’abbandono incontrollato dei rifiuti sono state 17.

Targhe alterate con il nastro adesivo ad Ascea: denunciati

Nella giornata di domenica, a seguito di un’intensa attività di Polizia Giudiziaria, gli
appartenenti al comando, hanno provveduto a deferire per contraffazione di targhe alla
Procura di Vallo della Lucania, 2 soggetti P.F. di anni 50 e D.M. di anni 32, che al fine di
eludere i controlli sia da parte degli operatori su strada sia di apparecchiature elettroniche di
rilevamento delle infrazioni al Codice della Strada, avevano alterato i caratteri alfanumerici
della targa anteriore e posteriore del proprio veicolo mediante l’utilizzo di nastro adesivo.

L’attività di controllo e repressione delle condotte illecite, continuerà nei prossimi giorni ed
interesserà anche le ore notturne.