Aree in concessione: polemiche a Pisciotta

PISCIOTTA. Scoppia la polemica per una nota che è stata inviata negli ultimi giorni agli esercenti di piazza Pinto e via Tuvolo. La missiva della Polizia Municipale di Pisciotta invita i proprietari di attività ad attenersi all’utilizzo delle sole aree in concessione.

Aree in concessione a Pisciotta: le ragioni delle polemiche

Un provvedimento contestato anche dalla minoranza con il consigliere comunale Antonio Fedullo che ha chiesto chiarimenti sul caso.

«Sul territorio comunale – osserva – molti altri esercizi utilizzano, a scopo commerciale, aree non in concessione». Pertanto con la nota inviata unicamente agli esercenti di piazza Pinto e via Tuvolo «Si favoriscono alcuni esercizi commerciali a discapito di altri ed alcuni di questi sono di proprietà di familiari di membri della maggioranza».

Le richieste

Accuse dure, seguite dalla precisazione che le normative nazionali prorogano fino al 30 settembre le autorizzazioni per l’utilizzo di suolo pubblico concesse dal decreto ristori, così come le disposizione relative alla semplificazione delle domande di nuove concessioni.

Di qui la richiesta di verifica di tutti gli spazi dati in concessione o la trasmissione della nota a tutte le attività, non unicamente quelle di piazza Pinto e via Tuvolo.