Agropoli: ieri la festa in onore dei santi patroni Pietro e Paolo | FOTO

AGROPOLI. Doveva essere una grande festa, non solo per i santi patroni ma anche per il ritorno delle processioni dopo due anni di pandemia. Invece le celebrazioni dei Santissimi Pietro e Paolo ad Agropoli hanno deluso le attese.

Poche le presenze per quello che una volta era un evento capace di attirare in città anche tantissime persone provenienti dai comuni limitrofi. A pesare, però, è stata soprattutto l’assenza degli agropolesi, poco presenti nel centro storico ma anche al seguito della processione e agli eventi civili. Pure lo spettacolo di fuochi pirotecnici, in passato capace di far affollare l’area portuale, ha visto una scarsa presenza di pubblico.

Che qualcosa non andasse si era compreso già nei giorni precedenti al 29 giugno, quando in pochi hanno risposto all’invito del Comitato di dare un contributo per la festa patronale. L’impressione è che vi sia sempre più disaffezione verso questi eventi che oltre ad essere un importante momento di fede rappresentano delle tradizioni per la città.

Foto di Angelo Gasparro

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Sostieni l'informazione indipendente