Altavilla: salvò un uomo dall’annegamento. Proposta onorificenza per carabiniere

Ecco la proposta arriva dall'amministrazione comunale di Altavilla Silentina

ALTAVILLA SILENTINA. Assegnare l’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica al carabinieri Giuseppe Aricò. E’ quanto ha chiesto l’amministrazione comunale di Altavilla Silentina, guidata dal sindaco Francesco Cembalo. Giuseppe Aricò, carabinieri della locale stazione, si è distinto per
l’impegno profuso in tutta la sua carriera.

In particolare il riconoscimento verrebbe assegnato per uno specifico episodio: fuori dal servizio, mentre si trovava in spiaggia, con un gesto sprezzante del pericolo e con notevole perizia salvò un uomo dall’annegamento.

Di qui la richiesta alle autorità preposte di assegnare l’onorificenza.

Nel 2015 Aricò, insieme al maresciallo capo Massimiliano Mirra, al maresciallo capo Francesco Salerno e agli appuntati scelti Pietrangelo Pellegrino, Andrea Aruta, Mario Cosimo Ciuccio venne già premiato dal comune, allora guidato dal sindaco Antonio Marra, con un encomio solenne conseguente al ritrovamento della statua della Madonna di Montevergine e di un quadro settecentesco trafugati in paese.

Intanto ad Altavilla Silentina sono giorni di preoccupazione per il rischio di soppressione della stazione carabinieri di Borgo Carilia. Ecco perché l’Ente ha fatto voti alle autorità affinché venga mantenuto questo importante presidio di sicurezza.

CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Sostieni l'informazione indipendente