Sanità: Trentinara si candida per una casa di comunità

Il Comune si candida ad ospitare un importante presidio sanitario

TRENTINARA. Una casa di comunità a Trentinara, un presidio sanitario fondamentale per l’assistenza alla popolazione locale e quella dei centri limitrofi. La richiesta diretta all’Asl Salerno arriva dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Rosario Carione.

Una casa di comunità a Trentinara

La Regione ha di recente previsto l’attivazione di 172 case di comunità, attive h24, 7 giorni su 7, con strumentazione diagnostica di base, per l’effettuazione di prelievi, vaccinazioni e medicazioni, di alcuni tra i principali esami e screening oltre che per l’assistenza amministrativa.

Un punto di riferimento importante per i cittadini del comprensorio, ecco perché il comune di Trentinara si candida ad ospitare una casa di comunità

L’Ente è disponibile, qualora l’Asl non disponga di un idoneo immobile di sua proprietà, a mettere a disposizione l’immobile di via Manzoni, già sede di continuità assistenziale e di Usca.

Il piano regionale andrebbe a realizzarsi con un investimento di circa 380milioni derivanti da risorse PNRR.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Sostieni l'informazione indipendente