Mare di Salerno e Capaccio a confronto. Polemica sui social

Una foto pubblicata sui social mette a confronto il mare di Capaccio Paestum e quello di Salerno e on line si accende il dibattito

CAPACCIO PAESTUM. Una foto pubblicata sui social ha scatenato le polemiche sulla qualità del mare lungo la costa salernitana e innescatato dibattiti e sfottò tra salernitani e capaccesi. Tutto ha origine dall’immagine pubblicata sulla pagina Facebook “Solo per chi ama Salerno” che mette a confronto il mare della città dei templi con quello di Salerno città. Il primo si presenta di colore verdastro, il secondo con acqua di un azzurro limpido e cristallino.

«DOVE SONO QUELLI CHE DICONO “IO A SALERNO NON MI BAGNO NEPPURE LA PUNTA DEL PIEDE, MAGARI FACCIO 1/2 ORA DI MACCHINA E VADO A PAESTUM”?…
…ECCO L’IMMAGINE DEL MARE DI PAESTUM OGGI E QUELLO DI SALERNO AL PORTICCIOLO DI PASTENA.. SEMPRE CONVINTI DI ANDARE FUORI?». Questa la didascalia che accompagna la foto e che ha acceso il dibattito.

In realtà già da alcuni giorni c’era chi metteva in evidenza delle criticità della costa di Capaccio Paestum a causa di possibili scarichi nei corsi d’acqua che poi finivano in mare, determinando schiuma anche a ridosso della riva o una strana colorazione dell’acqua.

Sulle condizioni di domenica, però, potrebbe aver influito pure l’alta temperatura che spesso genera un effetto diproliferazione delle alghe unicellulari le quali colorano di verde l’acqua.

Inutile dire che il post è stato commentatissimo, non solo sulla pagina “Solo per chi ama Salerno” ma anche su gruppi e profili dove è stato condiviso. C’è chi accusa l’autore del post, chi difende il mare di Capaccio Paestum e chi invece ammette le criticità.

Tuttavia non manca chi ammette di aver disdetto la propria vacanza nella città dei templi proprio a causa delle immagini del mare della città dei templi pubblicate on line.

Il comitato Ambiente e Territorio che continuamente monitora corsi d’acqua e mare ammette che c’è qualcosa che altera l’equilibrio naturale dell’acqua. Di qui l’appello affinché ci siano maggiori controlli per evitare problemi, soprattutto durante la stagione estiva.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente