L’Almanacco del 27 giugno 2022

Nel 2016, ci lasciava il grande Bud Spencer

Almanacco del 27 giugno 2022:

Santi del giorno: San Cirillo d’Alessandria (Vescovo e Dottore della Chiesa)
Sant’Adeodato di Napoli (Vescovo)
Sant’Arialdo di Milano (Diacono e Martire)
San Maggiorino di Acqui (Vescovo)
San Sansone (Sacerdote)
San Walhero (Walhère, Martire)
San Zoilo di Cordova (Martire)
Santa Guddene (Martire)

Etimologia: Cirillo, secondo alcune fonti deriva dal greco Kyrillos, legato a sua volta a kyrios “Signore”, poi latinizzato in Cyrillus con il significato “del Signore, dedicato al Signore”. Secondo un’altra interpretazione deriva invece dalla parola persiana kurush, che significa “giovane re”.

Ti potrebbero interessare:

Proverbio del giorno:
Il troppo e il poco guasta il gioco.

Aforisma del giorno:
A parte l’uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela (Samuel Butler)

Accadde Oggi:

1980 – Strage di Ustica: È uno dei grandi misteri irrisolti dell’Italia repubblicana. Dopo decenni di indagini, perizie e processi non sono state ancora accertate le cause che hanno portato al disastro del DC9 Itavia.

1967 – Il primo bancomat entra in funzione a Londra: Grazie ai servizi on line e ai sistemi di circuito internazionale, oggi prelevare denaro contante è un’operazione rapida ed effettuabile ovunque e soprattutto a qualsiasi ora del giorno.

Sei nato oggi? La natura ti ha assegnato un carattere pieno di contraddizioni e un umore variabile. A volte sei dolce e disponibile, altre volte un po’ troppo aggressivo. Tutto questo può condizionare sia la tua vita affettiva che il tuo lavoro. Devi cercare una maggiore moderazione, solo così raggiungerai i tuoi obiettivi.

Celebrità nate in questo giorno:

1955 – Isabelle Adjani: Nata a Parigi, all’anagrafe risulta come Isabelle Yasmine Adjani, il pubblico francese e non solo la conosce come attrice di cinema e teatro oltre che cantante.

1934 – Alberto Bevilacqua: Nativo di Parma, è stato un noto scrittore, regista e sceneggiatore italiano, stimato anche come poeta e giornalista. Le sue prose giovanili, pubblicate sul supplemento letterario della Gazzetta di Parma, conquistarono il grande Leonardo Sciascia che ne curò la pubblicazione sotto il titolo La polvere sull’erba (1955). Ma è con il romanzo La Califfa (1964) che s’impose all’attenzione internazionale, inaugurando quella lunga galleria di grandi donne, protagoniste dei suoi scritti più famosi.

1914 – Giorgio Almirante: Abile oratore e stimato, anche dagli avversari politici, per la sua rettitudine, è stato il fondatore e lo storico segretario del Movimento Sociale Italiano, che ha condotto dagli anni bui dell’adesione all’ideologia fascista fino alla vigilia del passaggio a una destra più moderna e democratica. Nato a Salsomaggiore Terme e morto a Roma nel maggio del 1988, dopo la laurea in Lettere Moderne all’Università di Roma, si diede all’insegnamento, coltivando nel contempo la passione per il giornalismo negli ambienti della destra.

Scomparsi oggi:

1574 – Giorgio Vasari Aretino di nascita, Giorgio Vasari, oltre che pittore e architetto, fu innanzitutto il primo storico dell’arte italiano. A lui è attribuita la paternità del termine “rinascita”.

2016 – Bud Spencer: È stato il gigante buono più amato dal pubblico di tutte le età ed insieme con l’amico Terence Hill ha formato una coppia leggendaria nella storia del cinema, premiata nel 2010 con il il David di Donatello alla carriera. Nato a Napoli, Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer (scelto per omaggiare l’attore Spencer Tracy e la birra Bud), come compagno di banco è il massimo che si possa desiderare dalla vita e lo scrittore e filosofo Luciano De Crescenzo, che con lui ha fatto le scuole elementari, ne sa qualcosa.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Sostieni l'informazione indipendente