17enne morto a Casal Velino: terzo decesso in spiaggia nel Cilento

Ancora una tragedia sulla spiagge del Cilento e a Casal Velino c’è una comunità che è rimasta colpita per la morte di un ragazzo di 17 anni affetto da una grave disabilità. L’episodio ieri pomeriggio.

Il dramma si è consumato a Casal Velino dove la famiglia di originaria di Nola stava trascorrendo qualche giorno di vacanza.

Il 17enne, nonostante i gravi problemi di salute, amava andare al mare. I genitori anche ieri lo hanno accompagno in spiaggia per fargli trascorrere qualche ora di relax. Erano arrivati da poco al mare quando il 17enne è stato colto da improvviso malore.

I genitori si sono accorti subito che qualcosa non andava, lo hanno aiutato ad uscire dall’acqua e a risalire sulla spiaggia. Hanno deciso quindi di rientrare subito a casa. Hanno riportato il ragazzo nell’abitazione dove stanno trascorrendo le vacanze.

La situazione però nel giro di poco tempo è precipitata. Le condizioni del 17enne sono improvvisamente peggiorate. I familiari hanno fatto scattare l’allarme. Immediatamente sul posto sono giunti i sanitari del 118 con un’ambulanza della Misericordia partita da Ascea e una seconda ambulanza rianimativa partita da Vallo.

La disperata corsa all’ospedale San Luca non e servita: per il 17enne non c’è stato più nulla da fare. Inutile ogni tentativo dei sanitari di rianimarlo. Il ragazzo è deceduto poco dopo il suo arrivo presso la struttura sanitaria di Vallo della Lucania.

Una tragedia immane che ha colpito la famiglia di Nola arrivata nel Cilento per trascorrere qualche giorno di serenità e per regalare al figlio affetto da una grave malattia qualche ora in spiaggia.

Purtroppo proprio in riva al mare che lui tanto amava, ieri ha trovato ad attenderlo un atroce destino. Sul posto sono prontamente arrivati anche i carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania guidati dal Maggiore Annarita D’Ambrosio per le indagini di rito. Sono stati ascoltati i familiari per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Nessun dubbio: il 17enne è morto a seguito di un improvviso malore. Una dramma che non ha lasciato scampo allo sfortunato ragazzo.

La salma, subito dopo le formalità di rito, è stata liberata e restituita ai familiari. Una tragedia immane che ha sconvolto la comunità di Casal Velino dove la notizia si è diffusa nel tardo pomeriggio e la comunità di Nola dove la famiglia vive.

Nelle scorse settimane un altro dramma. Un uomo di 76 anni, originario di Nocera Inferiore, è morto dopo aver accusato un malore mentre trascorreva qualche ora di relax a mare a Capaccio Paestum. Si trovava su un tratto di arenile libero insieme alla moglie. E’ stata proprio la donna a far scattare l’allarme quando ha visto il corpo del marito galleggiare inerme in acqua. Una fatalità che non ha lasciato scampo all’anziano turista.

Un mese fa circa un altra drammatica morte, quella che si è consumata a Marina di Camerota ed è costata la vita a Marianna Orlando. La donna, noto notaio, è deceduta anche lei a seguito di un malore accusato mentre si trovava in mare. La vittima di 71 anni, era originaria di Sicilì, frazione di Morigerati, ma residente da anni a Vinci, in Toscana. Era in spiaggia con il marito, a metà mattinata è entrata nello specchio d’acqua del lido, quando è annegata probabilmente a causa di un malore.

Ti potrebbe interessare anche