Vallo della Lucania: al via i festeggiamenti per San Pantaleone

Il 27 giugno si terrà la tradizionale Ostensione del Quadro di San Pantaleone

La Comunità di Vallo della Lucania si prepara a festeggiare il suo Santo Patrono; lunedì 27 giugno, subito dopo la fine della Novena in onore della Madonna delle Grazie, in via F.lli De Mattia, si terrà la tradizionale Ostensione del Quadro di San Pantaleone medico e martire, protettore della città e della diocesi Vallese, come di solito avviene un mese prima della festa. 

Il primo appuntamento dei Solenni Festeggiamenti ricorre esattamente a un mese dalla festa con l’esposizione del “Quadro”, realizzato da Vito Formisano nel 1984 e restaurato lo scorso anno a spese del figlio, lungo il Corso De Mattia. Anche quest’anno, come da tradizione, il 27 giugno, alla fine della Novena in onore della Madonna delle Grazie, si rinnova questo atteso appuntamento e, per l’occasione, verrà reso pubblico l’intero programma dei Festeggiamenti 2022 e sarà distribuito il giornalino realizzato ogni anno appositamente per la Festa“, precisa il Comitato Festa nel ricordare il tradizionale appuntamento.

La ricorrenza del Santo, Medico e Martire, è la festività religiosa principale della zona e in tal occasione si assiste ad un ricco programma sia religioso sia civile; suggestivo è il caratteristico corteo processionale che attraversa le vie cittadine e a cui prendono parte le statue custodite nelle chiese dei diversi rioni, offrendo un momento spirituale assai significativo.

Pantaleone, originario di Nicomedia che è stata un’antica città dell’Anatolia, oggi Turchia, fu un medico che subì il martirio sotto Diocleziano. Stando alla tradizione nacque da padre pagano, ma la madre lo educò al cristianesimo. Allontanatosi dalla fede cristiana studiò medicina diventando medico e in seguito si riaccostò al cristianesimo. Il suo culto è molto antico e la sua memoria è fissata al 27 Luglio.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente