Agropoli, oggi prima giunta in attesa della commissione elettorale

Alle ore 14:00 la commissione riprenderà l'esame dei verbali. Questa mattina convocata la prima giunta

AGROPOLI. Riprenderà oggi il lavoro della commissione elettorale chiamata a validare le elezioni amministrative ad Agropoli. Giovedì scorso, nonostante le “gravi incongruenze” riscontrate, si era arrivati alla proclamazione del sindaco; oggi alle 14 continuerà l’esame dei voti assegnati a liste e candidati consiglieri comunali. Il lavoro era iniziato sabato: analizzate nove sezioni, una rimasta in sospeso per il riscontro di incongruenze.

Elezioni ad Agropoli, il lavoro della commissione elettorale

Probabile che il giudice Giovanni Saporiti proceda alla proclamazione anche degli eletti in consiglio comunale, in attesa che su ricorso di parte siano poi i giudici a disporre il riconteggio delle schede.

L’attività della commissione non ha mancato di destare polemiche in una tornata elettorale dove ha prevalso l’equilibrio. Poche centinaia di voti permetterebbero di arrivare al ballottaggio tra i candidati Mutalipassi e Pesce, cinque preferenze, invece, garantirebbero a quest’ultimo di ottenere un seggio in più in consiglio comunale.

Il “caso Sciacca”

Ecco perché la scelta della commissione è finita nell’occhio del ciclone: il presidente, nonostante delle incongruenze sanabili solo con il riconteggio delle schede, ha ritenuto di non avere il potere di riesaminarle. Una pratica che invece ha eseguito la commissione elettorale a Sciacca, cancellando la vittoria del sindaco al primo turno e mandando i due candidati più votati al ballottaggio.

La giunta

Intanto oggi si riunisce la prima giunta Mutalipassi. Il primo cittadino ha provveduto sabato ad assegnare le deleghe, anche in questo caso non senza polemiche.

L’esecutivo avrà tra le sue priorità l’approvazione del bilancio che poi dovrà essere portato all’attenzione del consiglio comunale. Senza questo atto l’azione amministrativa è paralizzata, ma bisognerà rispettare i tempi tecnici (20 giorni) per avere il via libera dell’assise.

Sarà invece possibile in tempi brevi avviare la rimozione della posidonia spiaggiata. Nelle casse dell’Ente ci sono già i 500 mila euro stanziati dalla Regione. L’esecutivo Coppola aveva previsto la rimozione di tutte le alghe (compresi i cumuli) presenti al Lido Azzurro, da stoccare temporaneamente in località Malagenia e di rimuovere la posidonia presente a riva alla Marina. Vista l’urgenza di agire, la nuova amministrazione potrebbe eliminare unicamente le alghe spiaggiatesi quest’anno.

Sul fronte delle opere pubbliche, invece, la strada è in discesa: in tempi brevi sarà possibile avviare i lavori già approvati nei mesi scorsi per la villa comunale e tagliare il nastro per palazzetto dello sport e giardini dedicati ai caduti di Nassiriya.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente