Ucciso in Repubblica Dominicana. Potrebbe essere un cittadino di Agropoli

La vittima si chiamava Lucas Garofalo, ma potrebbe trattarsi di un cittadino di Agropoli, da anni residente nella Repubblica Dominicana

AGROPOLI. Un uomo di 47 anni è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco da ignoti mentre si trovava in auto. L’episodio è avvenuto nei pressi del casellodi Las Americas nella Repubblica Dominicana.

La vittima è stata identificata come Lucas Garofalo, ma questo potrebbe non essere il suo vero nome. Si tratterebbe, invece, di un cittadino originario di Agropoli. L’indiscrezione che circola da giorni in città, è al vaglio dei legali dei suoi familiari che vivono nella località cilentana, pertanto dovrà essere confermata.

Dai documenti non emerge il luogo di nascita e pur essendo in possesso di una carta d’identità per stranieri e quindi con regolare permesso di residenza nella Repubblica Domenicana, Garofalo non risulta iscritto AIRE.

Cittadino di Agropoli morto nella Repubblica Dominicana

L’uomo sarebbe stato freddato ad inizio giugno in mezzo alla strada mentre era al volante della sua Hyundai Sonata. I colpi sarebbero partiti da una Mercedes Benz e da un SUV Honda CRV nero.

Le indagini

Diverse unità della Direzione centrale delle indagini penali (Dicrim) indagano sul caso.

Secondo la stampa locale l’imprenditore italiano, con attività commerciali a Boca Chica, è stato centrato da diversi colpi di arma da fuoco in diverse parti del corpo, all’interno del veicolo che stava guidando.

La stampa dominicana afferma che la polizia starebbe indagando negli ambienti legati al traffico di droga e dice che il fatto potrebbe essere relazionato all’ondata di criminalità che affligge vari settori della capitale e altre province del Paese.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente