De Luca: “500 euro in più ai lavoratori stagionali, via reddito di cittadinanza se rifiutano”

“In Campania c’è una grande carenza di lavoratori stagionali in tanti settori, come l’agricoltura, la trasformazione dei prodotti alimentari, il balneare, la ristorazione, gli alberghi. Bisogna fare una riflessione sul Reddito di Cittadinanza. Non credo che la carenza di personale dipenda solo da questo, ma sicuramente un effetto lo ha provocato. Io propongo di lasciare il Reddito a chi lo prende, dando in più 500 euro al mese a chi fa anche il lavoratore stagionale”.

A lanciare la proposta è il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

“No al parassitismo, sì all’aiuto – dice – L’anno scorso il Governo non recepì la nostra proposta, oggi si riapre la discussione e mi auguro che prendano questa ipotesi della Campania e la traducano in legge. Stiamo attraversando un momento difficile in Italia: l’aumento del gasolio provoca problemi seri anche per i pescherecci, mentre l’inflazione è al 7%. Cominciamo ad avere una situazione preoccupante, da un lato l’aumento dei prezzi, dall’altro l’inflazione che erode gli stipendi e le pensioni”.

Dunque, la proposta di De Luca: “Senza toccare il Reddito di Cittadinanza, lasciandolo ai percettori, dare 500 euro al mese in più oltre il Reddito, ma anche di più, pagati dalle imprese ai percettori che decidono di fare gli stagionali. La Regione Campania è disponibile ad aggiungere risorse per garantire anche il trasporto gratis dai luoghi di residenza a lavoro. Ma per farlo serve una modifica legislativa nazionale in questa direzione, se dopo due proposte di lavoro stagionale c’è un rifiuto si perde il Reddito. Credo sia il momento di essere rigorosi”.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente