Furto di rame alla Consac: bloccati gli impianti

L'intervento del personale della società ha scongiurato disservizi per l'utenza

Tornano in azione i ladri di rame nel Vallo di Diano, questa volta hanno preso di mira la centrale del Consac di pompaggio dell’acqua nella rete idrica di diversi comuni del comprensorio ed ubicata in località Sant’Antuono a Polla.

Furto di rame alla Consac: il caso

I ladri hanno portato via tutti i cavi in rame utilizzati per l’alimentazione dell’impianto. Il furto dei cavi ha provocato il blocco dello stesso, ma fortunatamente senza creare gravi disagi alle popolazioni dei Comuni serviti dalla centrale: Polla, Caggiano, Salvitelle, Sant’Arsenio, Pertosa e San Pietro al Tanagro.

I tecnici del Consac, dopo il furto, sono riusciti ad evitare la completa interruzione delle forniture idriche attivando un sistema supplementare in grado di attingere l’acqua da alcuni depositi che si trovano nei Comuni.

CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente


Leggi anche
Close