Ascea punta a fondi per il rilancio del turismo

Comune punta a fondi del Ministero dell'Interno per il rilancio del comparto turistico

ASCEA. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pietro D’Angiolillo, punta a risorse per le piccole e medie città d’arte e dei borghi colpiti dalla diminuzione dei flussi turistici a causa della pandemia.

Il Ministero dell’Interno ha emanato nelle scorse settimane un decreto per progetti di promozione e rilancio del patrimonio artistico. Un modo per aumentare anche i flussi turistici.

Ascea e il turismo: le risorse del Ministero dell’Interno

Requisiti per l’ammissione alla domanda di contributo una popolazione al primo gennaio 2020 inferiore a 60mila abitanti; la presenza dell’Ente nella classificazione Istat dei comuni in base alla categoria turistica prevalente; la diminuzione delle presenze nelle strutture ricettive superiore a 50mila unità tra il 2019 e il 2020. Ciascun ente può ottenere risorse fino a 200mila euro.

La proposta di Ascea

La proposta del Comune di Ascea si chiama “Ascea Turismo 360” e potrebbe portare proprio 200mila euro nelle casse dell’Ente.

I progetti finanziabili sono relativi ad eventi finalizzati a promuovere il territorio, iniziative volte ad aumentare la fruizione del patrimonio artistico, attività di studio e ricerca, promozione e comunicazione, nonché servizi di assistenza culturale e di ospitalità per il pubblico.

CONTINUA A LEGGERE

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente