“Europa Noi”, vittoria per il “Pisacane” di Padula

Gli studenti del liceo Pisacane di Padula per il terzo anno consecutivo si aggiudicano la vittoria nel progetto " A scuola di Open Coesione"

Per il terzo anno consecutivo il Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula si è aggiudicato la vittoria nella sezione “Europa=Noi” nell’ambito del progetto di monitoraggio civico “A scuola di Open Coesione” promosso dal Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

Vittoria per gli studenti del Pisacane di Padula

La classe 2Q (indirizzo Quadriennale) si è infatti posizionata al primo posto su oltre 213 scuole partecipanti di cui 49 in Campania e 7 in provincia di Salerno. Le alunne e gli alunni avranno l’opportunità di prendere parte ad un’uscita didattica e ad alcuni incontri di approfondimento.

Nella graduatoria generale inoltre il Liceo “Pisacane” è l‘unica scuola della provincia di Salerno ad aver ottenuto un riconoscimento.

Il progetto

Il progetto ha permesso di articolare un percorso didattico innovativo finalizzato a promuovere e a sviluppare i principi di cittadinanza attiva e consapevole con competenze digitali, statistiche e di educazione civica tramite attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici europei e nazionali, utilizzando tecniche giornalistiche e maturando specifiche competenze nelle politiche di coesione.

Il lavoro degli studenti valdianesi

Quest’anno la classe 2Q (team “L’Eco della Memoria”) ha monitorato il progetto “Dal Museo al Campus Joe Petrosino: percorso per il recupero della memoria storica”. Gli alunni, anche quest’anno, sono stati guidati dai docenti Annarita Pezzella e Pierpaolo Fasano.

Al team della classe 2Q le congratulazioni da parte del dirigente scolastico dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula, Pietro Mandia.

CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente