Roccadaspide, beni confiscati alla criminalità destinati a finalità sociali

L'obiettivo è destinarli alle categorie sociali più svantaggiate o a progetti con finalità sociale.

ROCCADASPIDE. Il Comune pronto ad acquisire beni confiscati alla criminalità organizzata presenti sul territorio di Roccadaspide. E’ quanto ha deciso la giunta comunale, guidata dal sindaco Gabriele Iuliano.

Roccadaspide: l’acquisizione dei beni confiscati

Le norme in vigore prevedono i beni sequestrati o confiscati possono essere trasferiti agli enti locali per finalità istituzionali o sociali.

A Roccadaspide insistono beni per i quali è stato completato il procedimento di confisca, pertanto l’Ente ha deciso di manifestare all’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata il proprio interesse all’acquisizione ed utilizzo degli immobili.

L’obiettivo è destinarli alle categorie sociali più svantaggiate o a progetti con finalità sociale.

CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente