Ceraso: installata la terza “casa dell’acqua”

Arrivata una nuova casa dell'acqua; si garantiranno maggiori risparmi e una riduzione del consumo di plastica

CERASO. Da ieri mattina la casetta dell’acqua a Ceraso Capoluogo è perfettamente funzionante. A comunicarlo il primo cittadino Aniello Crocamo.

“Il costo dell’acqua è di 5 centesimi al litro. La casetta riceve monete da 10 centesimi a 2 euro, oppure, funziona con una scheda che costa 3 euro con un euro pre caricato per prelevare l’acqua. Le schede a Ceraso le vende l’edicola L’incontro”, ha aggiunto il sindaco.

L’iniziativa della casa dell’acqua

Maggiori risparmi per la comunità di Ceraso che ha installato un ulteriore distributore automatico per l’erogazione di acqua portabile a km0, naturale, gassata, opportunamente micro filtrata, trattata e refrigerata.

Grazie all’istituzione della casa dell’acqua si contribuirà alla riduzione della produzione di bottiglie di plastica e del conseguente inquinamento generato dalle attività di produzione e di trasporto a negozi e supermercati, di ritiro delle bottiglie utilizzate e trasporto a centri di trattamento per il riciclaggio.

L’impianto consentirà, inoltre, di valorizzare l’acqua della rete pubblica accompagnato da un notevole risparmio per la cittadinanza.

CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente