Trentinara: nuove regole per viabilità e intrattenimento musicale

Ecco il contenuto delle ordinanze firmate dal sindaco Rosario Carione

TRENTINARA. Nuove regole per la viabilità e l’intrattenimento musicale a Trentinara. E’ quanto previsto dal sindaco Rosario Carione. In vista dell’estate il primo cittadino, seguendo gli indirizzi dell’esecutivo, ha disposto l’attivazione della Zona a Traffico limitato in via Roma (tratto tra intersezione Piazzale della Pace e Piazza dei
Martiri e degli Eroi, ossia dal civico 2 al civico 32).

Viabilità, le regole a Trentinara

La ztl sarà attiva dal 25 giugno al 27 settembre, dalle ore 21 alle ore 6. Nei giorni festivi e prefestivi, invece, dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 6.

Al contempo è stato previsto il divieto di sosta a carattere permanente, in ambedue i lati, nel tratto di strada di Via Porta Sottana dal numero civico 13 fino all’intersezione di Via Italia-Via Pastena. Istituito, infine, il parcheggio per soli residenti in via onsignor Pietro Guglielmotti e Via Panoramica Iª traversa con l’esposizione sul cruscotto del veicolo del Pass di colore Verde (zona C).

Le regole per la diffusione sonora

Per quanto riguarda la diffusione sonora di musica nei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, invece, da oggi (1 giugno) al 30 settembre sono previste le seguenti regole:

  • fino alle ore 00,30, nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica, non
    prefestivi;
  • fino alle ore 01,30, il sabato e gli altri giorni prefestivi;
  • negli altri periodi dell’anno (dal 01 ottobre al 31 maggio):
  • fino alle ore 23,30, nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, di venerdì e domenica, non
    prefestivi;
  • fino alle ore 00,30, nei giorni e sabato e gli altri giorni prefestivi;

La diffusione musicale non potrà avvenire prima delle ore 9,00 e tra le ore 13,00 e le ore 17,00.

Le sanzioni

La limitazione dell’orario di diffusione si applica sia all’interno che all’esterno dei locali e qualunque sia la fonte sonora di produzione, sia essa dal vivo o riprodotta con strumenti meccanici, elettronici o di altra natura.
Per chi viola le regole previste sanzioni fino a 500 euro.

Inoltre può essere prevista la chiusura per 24 (ventiquattro) ore, in caso di violazioni in materia di orari; per 3 giorni, in caso di violazione in materia di prescrizioni e/o autorizzazioni accessorie o in ipotesi di mancata osservanza delle norme e prescrizioni in materia di
inquinamento acustico (superamento dei limiti, disturbo della quiete pubblica, etc…)

CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente