In Cilento 31 postazioni salvavita hanno bisogno del tuo aiuto

“31 postazioni salvavita hanno bisogno del tuo aiuto”

“31 postazioni salvavita hanno bisogno del tuo aiuto”: è la nuova campagna per il 5 per mille promossa dall’associazione La Panchina di Albanella. L’obiettivo è di mantenere attiva e funzionante la rete dei defibrillatori nel territorio cilentano.

Dal 2013 l’associazione di volontariato ha installato nelle piccole comunità 31 Dae nella provincia di Salerno.

Postazioni salvavita nel Cilento: la mappa

Attualmente sono 13 i comuni del territorio salernitano in cui si trovano i defibrillatori: Albanella, Altavilla Silentina, Felitto, Orria, Ottati, Torchiara, Agropoli, Stio, Magliano Nuovo, Monteforte Corleto, Piaggine, Laurino, Capaccio-Paestum.

La nuova campagna del 5 per mille punta a sostenere le spese di manutenzione dei defibrillatori installati nel Cilento. Tutti i dispositivi sono provvisti di una struttura riscaldante e di materiali funzionali all’utilizzo, in qualsiasi momento.

Le iniziative all’estero

Quanto raccolto, negli scorsi anni, con il 5 per mille, ha consentito all’associazione di acquistare e donare, nel mese di maggio 2022, attraverso le volontarie dell’Associazione Ujamaa di Battipaglia
(Sa), un defibrillatore in Senegal, e precisamente nella comunità di Diender.

Il commento

I defibrillatori sono uno strumento salvavita, il loro corretto funzionamento può fare la differenza in termini di vite umane – è questo l’invito di Emilia Verderame, presidente dell’associazione La Panchina. Il nostro impegno per il 2022 è mantenere attiva questa rete di cardioprotezione che permette alle piccole comunità del Cilento, lontane dalle realtà ospedaliere, di poter usufruire di uno strumento essenziale, posizionato nei punti di incontro dei piccoli paesi.

A breve i volontari consegneranno altri dispositivi per la comunità di Albanella e per il rifugio del Monte Panormo.

CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente