Era il 1984, 38 anni fa il Giro d’Italia ad Agropoli

Una simpatica nota fu portata da pensionati agropolesi che sfilarono, prima della partenza della nona tappa, per rivendicare la riforma delle pensioni

Il 25 e il 26 Maggio 1984, Agropoli ospitò due tappe della sessantasettesima edizione che si svolse dal 17 maggio al 10 giugno, per un totale di 22 tappe e di 3808 km.

L’ottava tappa, con partenza da Policoro ed arrivo ad Agropoli, vide la vittoria, sotto un violento temporale, sul Lungomare San Marco dello svizzero Urs Freuler e maglia rosa Francesco Moser. La nona tappa, con partenza dal porto di Agropoli ed arrivo a Cava dei Tirreni vinta dal norvegese Dag Erik Pedersen e maglia rosa Francesco Moser che si assicurò il titolo della sessantasettesima edizione. A questa edizione parteciparono tra i tanti ciclisti: Moreno Argentin, Guido Bontempi, lo spagnolo Marino Lejarreta, etc…

La Rai era presente con i giornalisti Adriano De Zan ed Enrico Ameri. Due giornate di grande entusiasmo rosa con una grande partecipazione dei cittadini agropolesi e di tutti gli operatori economici.

Una simpatica nota fu portata da pensionati agropolesi che sfilarono, prima della partenza della nona tappa, per rivendicare la riforma delle pensioni. Ricordiamo con piacere ed affetto quelle due giornate attraverso alcune foto amatoriali.

Arrivo sul Lungomare San Marco – Archivio fotografico Ernesto Apicella

Maglia Rosa a Francesco Moser – Archivio fotografico Ernesto Apicella

Il giornalista Rai Adriano De Zan con il comitato organizzatore – Archivio fotografico Ernesto Apicella

Contestazione dei pensionati agropolesi – Archivio fotografico Ernesto Apicella

Torta augurale della pasticceria Balestrieri – Archivio fotografico Ernesto Apicella

Partenza della nona tappa dal Porto di Agropoli – Archivio fotografico Ernesto Apicella

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Apicella

Editore di libri Turistici e Storici. Scrittore e ricercatore di storia locale. Tra le numerose iniziative culturali-sociali da annoverare: l'idea progetto per la realizzazione del Parco Archeologico nel Borgo Antico di Agropoli, di un Museo Civico nel Castello Greco-Bizantino e di un Parco Fluviale nel Fiume Testene. Da sottolineare, l'importante ricerca storico-religiosa sulla presenza di San Francesco d'Assisi ad Agropoli. Nel 2000 ha fondato l'Associazione Sbandieratori Agropolesi. E' amministratore di numerose pagine “Facebook” di promozione turistica, storica e per il tempo libero.

Sostieni l'informazione indipendente