Comuni della Valle del Sele e Alburni chiedono fermata del Frecciarossa

«L’intera Valle del Sele e i comuni degli Alburni risultano penalizzati dalla mancanza di fermate importanti che risultano strategiche e di vitale importanza per lo sviluppo del turismo»

Comuni del comprensorio della Valle del Sele, del Tanagro e degli Alburni, fanno voti a Trenitalia, Regione Campania e Basilicata affinché trasformi le fermate “tecniche di servizio” dalla Freccia Rossa 1000 n. 9547 proveniente da e per Taranto nella stazione di Contursi Terme in fermate per l’accesso di passeggeri a servizio dell’intera Valle del Sele e degli Alburni.

Frecciarossa: la richiesta dei comuni di Valle del Sele, Tanagro e Alburni

L’istanza riguarda quei comuni tra le province di Avellino e Salerno che fanno riferimento allo scalo della città delle Terme: Caposele, Calabritto e Senerchia, Laviano, Colliano, Oliveto Citra, San Gregorio Magno, Ricigliano, Castelnuovo di Conza, Santomenna, Valva, Contursi Terme, Palomonte, Buccino, Romagnano al Monte , Sicignano degli Alburni, Serre , Postiglione, Controne, Castelcivita, Ottati, Aquara, Sant’Angelo a Fasanella, Corleto Monforte, Roscigno e Bellosguardo.

A chiedere a questi Enti di fare istanza alle ferrovie era stata proprio l’amministrazione comunale di Contursi Terme. «L’intera Valle del Sele e i comuni degli Alburni risultano penalizzati dalla mancanza di fermate importanti che risultano strategiche e di vitale importanza per lo sviluppo del turismo termale, ambientale e religioso», fanno sapere le amministrazioni interessate che hanno accolto l’istanza del paese delle terme.

CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Sostieni l'informazione indipendente