Stio investe su cultura, turismo e gastronomia

Un progetto di valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e paesaggistico del Borgo, da candidare nell'ambito del PNRR

Il Comune di Stio, guidato dal sindaco Natalino Barbato, ha approvato il progetto di fattibilità denominato “BORGO CILENTANO DELLA CULTURA, TURISMO ED ENOGASTRONOMIA“, nell’importo complessivo di € 1.600.000,00; da candidare nell’ambito del PNRR, in materia di rigenerazione culturale e sociale dei piccoli borghi storici.

Fondi PNRR: ecco gli interventi a Stio

Il progetto prevede una serie di interventi; nello specifico, adeguamento e riqualificazione Polo Culturale; ristrutturazione Museo d’Arte Moderna “Antonio Trotta”, ristrutturazione Centro di Accoglienza “Oliceto”;  ristrutturazione Sala Polivalente, pertinenziale al CA ed al verde “Oliceto”; realizzazione “Parco Didattico Oliceto”.

L’avviso pubblico del Ministero della Cultura è finalizzato a promuovere progetti per la rigenerazione, valorizzazione e gestione del grande patrimonio di storia, arte, cultura e tradizioni presenti nei piccoli centri italiani, in cui è presente un borgo storico, caratterizzati da una significativa marginalità economica e sociale che, precipuamente, attiene a Comuni di piccola e piccolissima dimensione, anche molto al di sotto della soglia dei 5000 abitanti, integrando obiettivi di tutela del patrimonio culturale con le esigenze di rivitalizzazione sociale ed economica, di rilancio occupazionale e di contrasto dello spopolamento.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente