Sentenza Camuffo: anche un avvocato cilentano

Violenza sessuale nei confronti di due studentesse americane, arriva la sentenza per l'ex appuntato Marco Camuffo. Un avvocato cilentano

La Cassazione ha condannato l’ex appuntato dei carabinieri Marco Camuffo a 4 anni e 4 mesi per violenza sessuale contro due studentesse americane. La sentenza è arrivata nella serata di martedì 5 aprile, quando gli ermellini hanno deciso di confermare la condanna precedentemente emessa dalla Corte di Appello di Firenze a carico del militare.

Caso Marco Camuffo: le condanne

La pena prevista è pari a 4 anni e 4 mesi di reclusione per violenza sessuale perpetrata ai danni di due studentesse americane. I fatti si sono verificati nella notte compresa tra il 6 e il 7 settembre 2017 a Firenze mentre Camuffo era di pattuglia con il carabiniere Pietro Costa, il quale è stato condannato a scontare 4 anni in giudizio di appello.

A difendere una delle studentesse americane è un avvocato cilentano. Francesca D’Alessandro, di Ceraso, comune in cui occupa anche la carica di assessore. Il legale l’ha assistita come parte civile nella vicenda processuale.

Per quanto riguarda la sentenza stabilita dalla Corte di Cassazione che condanna l’imputato a 4 anni e 4 mesi di reclusione, la pena è stata ridotta di due mesi rispetto a quella precedentemente annunciata dalla Corte di Appello di Firenze che aveva condannato Camuffo a 4 anni e 6 mesi di carcere.

CONTINUA A LEGGERE

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.

Sostieni l'informazione indipendente