Una brutta Agropoli batte di misura la Virtus Cilento

Fallita l’occasione di avvicinarsi alla vetta a seguito di una serie di pessimi risultati sotto la guida del neo allenatore Sanchez (oggi in panchina il vice Liguori), l’Agropoli prova a ripartire contro il fanalino di coda Virtus Cilento. La vittoria arriva ma la squadra sembra ancora arrancare e il morale, in campo e sugli spalti, appare tutt’altro che alto. 

Gara maschia fin dalle prime battute con la Virtus che imposta il match sull’agonismo, mentre l’Agropoli prova a fare il gioco; dopo una prima conclusione su calcio piazzato degli ospiti sono i delfini ad andare in rete approfittando di una sbavatura dell’estremo difensore Castiello, ma l’arbitro annulla per un fallo sull’estremo difensore. 

L’Agropoli è spenta, priva di vivacità, in campo fa poco o nulla per impensierire gli avversari, fino al 40’ quando è Vitelli a sbloccare il risultato. 

Si va all’intervallo sull’1 a 0. Nella ripresa l’inerzia del match non cambia, partita priva di grossi spunti anche se i delfini riescono ad alzare il loro baricentro  ed essere più pericolosi, mentre la Virtus col passare dei minuti si mostra più rinunciataria. Finisce 1 a 0 per l’Agropoli. 

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Sostieni l'informazione indipendente