Motano Antilia: aderisce alla rete dei “Paesi dell’Acqua”

Il PDA persegue sin dal 2008 il fine della tutela e della salvaguardia delle risorse idriche

Il Comune di Montano Antilia, guidato dal sindaco Luciano Trivelli, ha deciso di aderire al protocollo d’intesa per la “Rete dei Paesi dell’Acqua” (PDANetwork).

L’Associazione culturale “Paese dell’Acqua” (PDA) persegue sin dal 2008, il fine della tutela e della salvaguardia delle risorse idriche, patrimonio naturale fondamentale per l’umanità.

Le finalità della rete dei paesi dell’acqua

L’obiettivo di tale rete è quello di promuovere, anche nell’ottica della programmazione dell’Unione Europea 2021/2027; dibattiti, iniziative, studi, analisi, ricerche, al più ampio spettro, sui temi posti a fondamento di PDA; per scambiare costantemente buone pratiche, innescando processi innovativi per la salvaguardia del patrimonio idrico, paesaggistico e culturale, soprattutto nelle cosiddette aree interne del Paese.

Il PDA ha proposto agli Enti pubblici locali, alle Associazioni ed alle Organizzazioni di sottoscrivere un Protocollo di intesa per una fattiva collaborazione sui temi della tutela dell’acqua e della salvaguardia dell’ambiente, finalizzato a creare una rete immateriale denominata “RETE DEI PAESI DELL’ACQUA (PDA RETE DEI PAESI DELL’ACQUA”, senza confini amministrativi o di altra natura. Di qui l’adesione anche del comune cilentano di Montano Antilia.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente