Cilento: Comuni insieme per la rigenerazione dei Borghi

Ok ad un protocollo d'intesa tra i Comuni di Cuccaro Vetere, Moio della Civitella e Novi Velia per la rigenerazione dei borghi

Tre Comuni del Cilento insieme per la rigenerazione dei piccoli borghi; i Comuni di Cuccaro Vetere, (ente capofila) Moio della Civitella e Novi Velia, si sono uniti infatti in un protocollo d’intesa; finalizzato alla candidatura della proposta progettuale all’avviso pubblico del Ministero della Cultura per la presentazione di proposte di intervento; per la riqualificazione culturale e sociale dei piccoli borghi storici da finanziare nell’ambito del PNRR.

Ecco le finalità del progetto di rigenerazione

L’avviso pubblico che rientra nell’ambito degli investimenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, e dedicato ai piccoli borghi storici; è finalizzato a promuovere progetti per la rigenerazione, valorizzazione e gestione del grande patrimonio di storia, arte, cultura e tradizioni presenti nei piccoli centri italiani, integrando; obiettivi di tutela del patrimonio culturale con le esigenze di rivitalizzazione sociale ed economica, di rilancio occupazionale e di contrasto dello spopolamento. Sono stati individuati quali destinatari i piccoli comuni singoli o aggregati con popolazione residente fino a 5000 abitanti; nei quali sia presente un borgo storico chiaramente identificabile e riconoscibile.

I tre Comuni cilentani rientrano tra i borghi storici e pertanto intende partecipare al citato avviso del MiC. I Comuni associati intendono sviluppare una strategia di sviluppo sul comune “Tematismo” della qualità della vita dei piccoli centri storici di comune origine; facenti parte della Kora Velina della Città di Elea Velia di origini tra ilI V ed il IV secolo a.c., sviluppatesi poi durante il medioevo sul tema della comune Cultura Basiliana.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente