Usura a Camerota: assolti con formula piena gli imputati

Si è concluso con una assoluzione il processo tenutosi innanzi al tribunale in composizione collegiale di Vallo della Lucania a carico di Troccoli Domingo, Riccio Principio, D’Alessandro Vicente ed altri soggetti a cui era stato contestato il reato di usura.

I fatti contestati risalgono al periodo 2004-2008 mentre l’indagine, denominata “Operazione San Domenico” parte qualche anno più tardi su impulso della Guardia di Finanza di Camerota, all’esito della quale scattarono anche le misure cautelari, personali e reali, così come richieste al GIP dal sostituto procuratore titolare dell’indagine.

Le misure cautelari emesse a carico degli allora indagati furono però per alcuni subito revocate dal GIP all’esito degli interrogatori e per gli altri revocate successivamente dal Tribunale del Riesame. Secondo gli organi inquirenti ci si trovava di fronte ad una vera propria associazione a delinquere finalizzata all’usura.

Ebbene a distanza di anni gli imputati, rappresentati, difesi dagli avvocati Agostino De Caro, Gianluca D’Aiuto, Nicola Suadoni ed Alfonso Fragomeni, all’esito della complessa ed esauriente istruttoria dibattimentale tenutosi innanzi al Tribunale in composizione collegiale presieduto giudice dott. Mauro Tringali, sono stati assolti dai reati loro contestati perchè il fatto non sussiste.