Agropoli, indagine della Dia: dissequestrati tutti gli atti

Indagine per voto di scambio, dissequestrato tutti gli atti sequestrati nel 2019 dalla Dia

AGROPOLI. La Dia torna in municipio, ma questa volta lo fa per dissequestrare tutti i documenti posti sotto sequestro nella primavera del 2019. Ieri mattina gli uomini della Direzione Investigativa Antimafia, hanno rimosso i sigilli da una stanza sita al secondo piano del palazzo di città, dove erano stati conservati in tutti questi anni decine di atti, tra delibere e determine.

Il sequestro risaliva a quasi tre anni fa, quando scattò una indagine per presunto scambio elettorale politico-mafioso. Gli uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Salerno, in quell’occasione, effettuarono diverse perquisizioni per l’acquisizione di materiale probatorio, relativamente ad atti relativi al Comune di Agropoli e alla sua società partecipata.

Ieri, quanto raccolto e conservato presso gli uffici del comune di Agropoli, è stato rilasciato, non essendo ritenuta più necessaria la consultazione. In realtà, da quel maggio 2019 ad oggi, la stanza contenente gli atti era sempre rimasta sigillata e non vi era stata ulteriore acquisizione di documenti. Dell’attività investigativa, fino ad oggi, non si erano avute più notizie.

Ti potrebbe interessare anche