Capaccio: si lavora già alla prossima edizione della Borsa del Turismo

La Borsa del Turismo si svolgerà ancora presso l'ex Tabacchificio. A marzo si conoscerà il futuro del complesso industriale di Cafasso

CAPACCIO PAESTUM. L’amministrazione comunale pensa già alla prossima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. L’Ente ha dato il via libera all’utilizzo dell’ex tabacchificio, dopo la richiesta degli organizzatori.
Il complesso di località Cafasso è stato inaugurato proprio quest’anno in occasione della XXIII edizione dell’evento.

Ex tabacchificio: la situazione

Tuttavia l’area con i relativi capannoni non sono ancora di proprietà dell’Ente in quanto al centro di una procedura fallimentare. Proprio nelle scorse ore il Tribunale di Salerno ha fissato la data del 3 marzo quale termine per presentare le offerte per l’acquisto del tabacchificio. La base d’asta è di 4,5 milioni di euro; il prezzo minimo di 3,4 milioni di euro. Il giorno seguente si conosceranno le offerte che permetteranno poi di formalizzare la vendita.

Il Comune di Capaccio Paestum aveva già deciso di contrarre un mutuo da 5 milioni di euro con la Cassa Depositi e Prestiti per acquisire l’immobile. La somma verrà restituita in 48 rate semestrali.

Il costo d’acquisto andrà aggiunto alla cifra già borsata dall’amministrazione comunale per gli interventi di manutenzione e bonifica dell’amianto.

Un investimento importante ma che sembra poter garantire dei ritorni anche in termini economici, considerato il successo proprio della Borsa del Turismo, degli eventi di Natale e alla luce delle richieste giunte per organizzare eventi presso l’ex Tabacchificio, destinato a divenire un importante polo fieristico.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente