Rutino: Comune punta a finanziamenti per lavori di manutenzione alla rete idrica e fognaria

Il progetto dei lavori prevede una spesa complessiva pari a € 2.000.000,00

RUTINO. L’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Giuseppe Rotolo, programma lavori di adeguamento e manutenzione straordinaria, alla rete idrica e fognaria sul territorio comunale.

Nello specifico l’Ente, intende puntare a fondi regionali o statali cofinanziati dall’Unione Europea; è stato quindi approvato lo studio di fattibilità tecnico/economica.

Gli interventi

Gli interventi, che prevedono il potenziamento delle vasche di raccolta per la distribuzione idrica, della rete idrica e di quella fognaria; si rendono necessari, in quanto, la rete principale di adduzione alle parti alte del paese, risente di una mancanza di pressione; tale da compromettere la regolare fornitura idrica che in alcune zone necessita di potenziamenti privati, come riserve e pompe. Per quanto riguarda, invece, la rete fognaria, presenta diversi tratti vetusti e quindi soggetti a continui intasamenti.

Il progetto dei lavori prevede una spesa complessiva pari a € 2.000.000,00 di cui € 1.550.000,00 di lavori e € 450.000,00 di somme messe a disposizione.

Il sistema di distribuzione dell’acqua potabile, nel Comune di Rutino, è organizzato con tre vasche di raccolta, due in zona San Rocco e una in via San Giovanni che alimenta le zone rurali di casatiti, cimitero, cifari e il borgo di Rutino Scalo.

Le due vasche in zona San Rocco, nei periodi estivi, sono insufficienti a garantire una fornitura nella rete comunale, stessa cosa per l’altra vasca che non riesce a garantire la pressione adeguata.

E’ nostro dovereevidenziano da palazzo di cittàprovvedere al mantenimento e alla valorizzazione del Patrimonio e garantire maggiori servizi ai cittadini”.

CONTINUA A LEGGERE

Roberta Foccillo

Da sempre appassionata di comunicazione, con una particolare passione per i video, conduco programmi tv e radio, amo scrivere e mi occupo di tutto quello che di interessante c'è nel mio amato Cilento.

Sostieni l'informazione indipendente