Pisciotta: bancomat fuori uso da un mese, 20 chilometri per prelevare

Al momento, per effettuare un prelievo di contanti, bisogna raggiungere Casal Velino

PISCIOTTA. Venti chilometri per poter usufruire del servizio bancomat. Il Sindaco sollecita l’istituto di credito di riferimento per gli opportuni interventi.

Nel paese della fascia costiera cilentana conosciuto anche per gli ulivi secolari e delle alici di menaica, il primo cittadino Ettore Liguori scrive alla locale e radicata banca del territorio per ribadire i disagi che la sua comunità sta vivendo da tempo, in quanto il bancomat cittadino è fuori uso.

Nella lettera di sollecito a firma del Sindaco Ettore Liguori si legge: ” Il disservizio perdura da un mese e fa seguito a quanto avvenuto nell’ultima stagione estiva. Vi prego di provvedere alla riparazione o alla sostituzione”.

A rafforzare le parole del Sindaco anche le lamentele dei cittadini che davanti al perdurare del disservizio hanno iniziato a manifestare la propria insofferenza.

Ora si spera che a seguito del sollecito del primo cittadino, qualcosa possa cambiare in tempi brevi ed evitare agli utenti del borgo marinaro anche lunghi tragitti per prelevare contante.

Al momento per effettuare il prelevamento ai bancomat più vicini, i pisciottani devono raggiungere Casal Velino, che è il primo sportello utile, a venti chilometri di distanza.

Una situazione paradossale sia per la comunità locale, sia per i turisti che arrivano nel centro balneare del Cilento.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.