Bellosguardo: ok a progetti contro il caporalato e lo sfruttamento dei migranti

Costruire una serie di impianti di lavorazione/produzione di prodotti caseari, da forno e trasformazione sottoli

BELLOSGUARDO. Approvato lo studio di fattibilità tecnica ed economica dei lavori di “rifunzionalizzazione di immobili da destinare all’integrazione e all’inclusione sociale e lavorativa dei migranti vittime di caporalato e a rischio di coinvolgimento dei relativi circuiti”. Nello specifico l’intento dell’Ente locale è di realizzare una serie di impianti di lavorazione/produzione di prodotti caseari, da forno e trasformazione sottoli nel Comune di Bellosguardo.

L’obiettivo del progetto è di sviluppare percorsi in grado di contrastare lo sfruttamento e il lavoro nero e allo stesso tempo di sostenere l’inserimento lavorativo di cittadini migranti presenti nel territorio alburnino, vittime o potenziali vittime di sfruttamento.

L’importo complessivo del progetto è di 1,3 milioni di euro, di cui circa 567 mila euro per lavori e la restante parte per oneri per la sicurezza. Il progetto sarà finanziato dal Ministero dell’Interno con il protocollo “Nuovi interventi per il rafforzamento della Legalità, della sicurezza e della coesione sociale in Campania”.