Emergenza Covid: a Stio agevolazioni sulle tariffe Tari

Ecco le novità

STIO. Il Comune con a capo il sindaco Natalino Barbato, ha reso noto che, nell’ambito dell’emergenza Covid, la Giunta comunale ha approvato delle agevolazioni inerenti alla Tari 2021 per le attività economichenonché per la destinazione di parte degli importi assegnati dal Decreto “sostegni-bis” alla riduzione delle tariffe TARI 2021 per le famiglie. 

Il D.M. del 24/06/202 ha stabilito gli importi spettanti a ciascun Comune da destinare ad agevolazioni sulle tariffe TARI solamente per le utenze non domestiche interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni anti-COVID, attribuendo al Comune di Stio l’importo di € . 3.611,37, a condizione che siano in regola con il pagamento del tributo TARI dall’anno 2016 ad oggi. Il contributo riguarderà il 70% della parte variabile della TARI dell’ anno 2021;

Il D.M. (Min. Interno di concerto con il Mef), ha stabilito inoltre gli importi del riparto del “Fondo di solidarietà alimentare disposto dall’articolo 53 del D.L. “sostegni-bis ” destinati all’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare nonché di sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche, quale appunto la Tari, attribuendo al Comune di Stio l’importo di € 14.650,70, destinato alle predette famiglie bisognose per un importo complessivo di € 13.650,70, nonchè, per l’importo di € 1.000,00, alle giovani coppie che hanno contratto l’unione nell’anno 2021, che risultano intestatarie del tributo TARI; in ordine alle categorie del non domestico, le agevolazioni opereranno sotto forma di contributo/rimborso, a fronte dell’avvenuto pagamento di quanto dovuto dagli esercenti di attività commerciali, che ne faranno richiesta a fronte del modello di avviso allegato sul sito del Comune.