Appello per la manutenzione delle strade di Vallo della Lucania

Strade provinciali in pessimo stato. Dopo il grave incidente che ha visto protagonista un 42enne arriva l'appello alla manutenzione

VALLO DELLA LUCANIA. “Interventi urgenti per la messa in sicurezza delle strade cittadine a gestione provinciale, prima di altre tragedie”. A chiederlo con forza l’amministrazione comunale di Vallo della Lucania, guidata dal sindaco Antonio
Sansone
. Il grido di allarme viene rafforzato dagli amministratori locali all’indomani del drammatico incinte stradale che venerdì notte ha ridotto in fin di vita un imprenditore di 42 anni.

L’uomo lotta tra la vita e la morte all’ospedale Cardarelli di Napoli dove è stato trasferito sabato mattina per la gravità delle sue condizioni. L’incidente è accaduto sulla Strada Statale 18 nel tratto che attraversa la frazione Massa di Vallo. Il 42enne residente a Novi Velia ma originario di Casal Velino, stava rientrando a casa dopo una serata trascorsi con amici a Capaccio quando è uscito fuori strada.

L’auto sulla quale viaggiava, una Mini Cooper, ha impattato violentemente prima contro un palo della pubblica illuminazione, poi contro un muro. Drammatico lo scenario che si è presentato agli occhi dei soccorritori. La parte anteriore del veicolo trasformata in un cumulo di lamiere.

Alla base del sinistro non si esclude l’asfalto reso viscido dalla pioggia e dal gelo. All’indomani, sul luogo del sinistro, sono arrivati i tecnici della Provincia di Salerno per effettuare interventi di pulizia e messa in sicurezza della strada. Interventi che forse andavano eseguiti prima, la considerazione di molti cittadini e degli stessi amministratori locali.

“Abbiamo chiesto – ribadisce Antonio Bruno capogruppo di maggioranza – una maggiore attenzione alla Provincia di Salerno sui tratta di strada di sua competenza. Non è possibile assistere a quanto accaduto pochi giorni fa a Vallo della Lucania. Se ci sono interventi da fare che possono scongiurare tragedie vanno eseguiti in tempo”.

Il consigliere Bruno non le manda a dire così come ha le idee ben chiare sul lavoro da fare per garantire un futuro all’ospedale San Luca e al Tribunale di Vallo presidi di fondamentale importanza per tutto il territorio cilentano e su cui sarà massima l’attenzione dell’amministrazione di Vallo.