Agropoli: al Comune la gestione del porto

«Una novità importantissima ed una occasione di rilancio per la nostra area portuale»

Le competenze per la gestione dell’area portuale di Agropoli passano dalla Regione al Comune. È stato sottoscritto, infatti, l’accordo che ha dato seguito seguito ad un emendamento approvato nei mesi scorsi dal Consiglio Regionale. Quest’ultimo prevedeva che le funzioni amministrative relative ai porti di rilevanza regionale e interregionale, venissero trasferite ai comuni.

«Dopo un lunghissimo periodo in cui il porto è stato di competenza della Regione Campana, oggi le funzioni passano al comune di Agropoli», commenta il sindaco Adamo Coppola.

«Una novità importantissima che arriva anche in concomitanza con l’ormai prossima scadenza delle concessioni demaniali. Si tratta di una grandissima occasione per riorganizzare il porto e rilanciarlo – prosegue il primo cittadino – Starà all’Ente scegliere il percorso più virtuoso possibile, per far sì che questa infrastruttura diventi definitivamente una risorsa per l’intera comunità».

«Per noi si tratta di una sfida rilevante, con un quadro normativo ancora non chiaro – spiega invece il consigliere delegato al porto, Giuseppe Di Filippo – Confidiamo presto in un chiarimento statale e intanto stiamo giù predisponendo i primi atti propedeutici alla gestione del porto, una novità straordinaria che darà certamente slancio a questa infrastruttura».

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.