Agropoli, muore dopo odissea tra ospedali: indagini in corso

L'uomo era stato operato presso l'ospedale di Potenza. Da lì sono iniziati una serie di problemi che lo hanno portato al decesso. Ora i familiari vogliono capire se ci sia un nesso con l'intervento

AGROPOLI. Doveva essere sottoposto ad un’operazione chirurgica alla valvola aortica, ma dopo un peregrinare in diversi ospedali è deceduto. La vittima, 76 anni, di Agropoli. Sul caso indaga la Procura di Nocera Inferiore dopo la denuncia presentata ai carabinieri da parte dei familiari.
Da comprendere cosa sia accaduto.

Muore dopo odissea in ospedali: la storia

L’uomo avrebbe dovuto sottoporsi ad intervento chirurgico lo scorso aprile, ma, per una serie di complicanze, l’operazione era stata spostata a giugno presso l’ospedale “San Carlo” di Potenza. Uscito dalla sala operatoria l’uomo è andato incontro alle prime complicanze che hanno portato al ricovero in rianimazione.

Sembrava che le sue condizioni fossero migliorate dopo alcune settimane, tanto da disporne il trasferimento di un centro riabilitativo, prima di Potenza, poi di Eboli. Ma a fine luglio ecco nuovi problemi e il secondo ricovero in terapia intensiva, questa volta ad Eboli, in seguito ad una polmonite.

Anche questa volta i problemi sembravano superati e così a settembre ne viene disposto il trasferimento a Roccapiemonte, in un altro centro riabilitativo. Dopo poco, però, un nuovo ricovero, prima all’ospedale di Nocera Inferiore e poi a Villa Chirugi, dove purtroppo è arrivato il decesso.

La famiglia, come riferisce Il Mattino, vuole comprendere le cause del decesso e se lo stesso possa essere ricollegato all’intervento inizialmente subito.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.