La filosofia del sugar daddy

Tutti ne parlano ma pochi sanno davvero chi siano: sugar daddy e sugar baby sono due nuove figure sociali che roteano intorno al tema delle relazioni. Ma cosa comportano i loro ruoli e perché ci interessano?

Chi è il sugar daddy

Per Sapere cos’è un sugar daddy basta immaginare un uomo dall’indole generosa che ama viziare le ragazze in cambio di prestazioni sessuali. Il fenomeno è sempre più in ascesa grazie all’interesse delle sugar babies, ovvero ragazze giovani che non vogliono una relazione seria ma preferiscono intrattenere un rapporto più leggero con un uomo maturo capace di fare regali di lusso in maniera costante. Non stiamo parlando di una persona ricca e con tanto denaro da spendere perché molti sugar daddy hanno uno stipendio normalissimo ma riescono a risparmiare o limitare le proprie spese pur di esaudire i desideri della sugar baby. Inizialmente questo fenomeno era poco conosciuto ed è difficile datare un inizio storico, anche perché di aitanti uomini maturi che si accompagnano a donne più giovani a cui pagano tutte le spese ne è sempre stato pieno il mondo ma oggi se ne parla con molta più libertà, specialmente da quando sono nati siti web che favoriscono gli incontri e l’interazione sociale tra queste due parti. Anche community come OnlyFans concorrono alla creazione di tinte social quali SD e SB, spesso il follower è un sostenitore maturo che può spendere molti soldi in abbonamenti così da visionare foto e video privati della ragazza in questione, lasciando quindi il tutto molto platonico e senza incontri veri e propri. Ma perché una ragazza dovrebbe cedere alla tentazione di farsi mantenere? Molto spesso sono ragazze annoiate o amanti di shopping e viaggi di lusso, con un tenore di vita più alto delle proprie entrate e che quindi necessitano di una figura esterna capace di pagare per tutto. Il processo diventa quindi un ciclo in cui un individuo idolatra l’altro, mentre quest’ultimo si gode la vita.

Quali sono i rischi ?

Il rischio maggiore è che un’aspirante sugar baby finga di essere maggiorenne e per questo celi la sua identità, facendo poi incappare il sugar daddy in una serie di reati contro i minori. Lo scandalo delle baby escort di qualche anno fa ha alzato l’asticella dell’attenzione, specialmente quando c’è un rapporto erotico tra le due parti. Diventa quindi fondamentale conoscere bene l’altra persona e accertarsi che dica il vero. In tutti quei casi di relazione virtuale invece, il rischio è quello della diffusione di materiale pedo-pornografico, ovvero condividere una foto di una minorenne senza sapere che si tratti di una ragazza di età minore ai 18 anni. Molti siti richiedono l’invio di un documento d’identità appunto per appurare che gli iscritti siano tutti maggiorenni perciò una buona idea è fare affidamento unicamente ai portali che assicurano la presenza di utenti verificati. A parte questi rischi legali, potrebbero esserci altre problematiche legate perlopiù alla sfera emotiva. Uno dei due potrebbe innamorarsi e aggiungere pesantezza a una relazione nata in nome della leggerezza, con annesse liti e discussioni che trasformerebbero i due in un surrogato di coppia. Ecco perché prima di iniziare questa relazione è bene che i due parlino e mettano le regole in chiaro così da non trasformare il rapporto in qualcosa che non è. Ipotizzare una prima fase di conoscenza è un ottimo consiglio, specialmente per varare l’affinità dei due e capire se davvero i caratteri collimino: anche se un sugar daddy deve pagare vacanze, regali di fascia alta o ancor di più, ha comunque un potere decisionale e non deve essere trattato alla stregua di un moneyslave, quest’ultima è una figura con un rapporto completamente diverso e che riveste un ruolo più succube e in balia delle decisioni della figura dominante della coppia.

Come essere sicuri di trovare un buon sugar daddy ?

Esistono siti creati appositamente per trovare sugar daddy nella propria zona per cui è consigliabile registrarsi e inviare messaggi agli utenti interessanti, attraverso la chat sarà possibile creare un primo legame in cui presentarsi ma anche descrivere il tipo di relazione ricercata: potrebbe essere un’amicizia senza rapporti sessuali, una trombamicizia, una spalla da portare agli eventi pubblici, un rapporto con sesso occasionale e così via. Le sfumature in questo caso sono davvero tante perciò è bene parlarne apertamente e senza tabù. Le community contano infatti migliaia di persone perciò non bisogna accontentarsi del primo o della prima che capita ma instaurare una conversazione virtuale che può restare tale o sfociare nel mondo reale. Questo discorso vale anche per donne, denominate sugar mommy, e che rappresentano un’ulteriore sfaccettatura che sta prendendo piede: ovvero quella delle donne sole o sposate che mantengono un amante (solitamente) giovane per il solo piacere di farlo. Ciò che ne ottengono in cambio è puro piacere senza impegno perciò potrebbe capitare di incappare anche in sugar boys all’interno di questi siti. In ogni caso non bisogna condannare questo comportamento se fatto tra persone adulte e consenzienti, specialmente perché è una dinamica di vita in cui non c’è abuso fisico o psicologico ma semplicemente un barattare un qualcosa: che sia un regalo in cambio di attenzioni, un viaggio in cambio di compagnia o qualsiasi altro bene materiale messo sul piatto d’argento con l’esplicita volontà di dare felicità a una persona che la merita. La filosofia del sugar daddy è proprio questa: condividere la vita con una persona alla ricerca di vita.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.