Morte di Antonietta Delli Santi, Ricciardi: “ignorante chi ha sconsigliato il vaccino”

"Le donne incinte devono vaccinarsi"

ASCEA. Sta avendo un’eco nazionale la tragica storia di Antonietta Delli Santi, la giovane originaria di Montano Antilia, ma residente ad Ascea, deceduta per i postumi del covid. Al centro del dibattito la sua scelta di non vaccinarsi durante la gravidanza, pare su suggerimento di un medico (leggi qui).

La morte di Antonietta Delli Santi

La 26enne è morta dopo oltre due mesi passati in terapia intensiva; proprio a causa del virus la bambina che portava in grembo, Sharon, è nata prematura di 24 settimane, ma è deceduta pochi giorni dopo. Poi la morte anche della mamma che a causa del virus ha riportato danni ai polmoni che anche dopo la guarigione non era riuscita a superare.

Il dibattito

Walter Ricciardi, consigliere scientifico del ministro della salute Roberto Speranza, ha commentato su Twitter: “Ignorante e criminale chi l’aveva sconsigliata riguardo al vaccino anti-Covid in gravidanza”. Anche Giuseppe Servillo, primario di anestesia e rianimazione dell’ospedale “Federico II” di Napoli, ribadisce all’Adnkronos l’appello rivolto alle donne in gravidanza a sottoporsi al vaccino: “Le donne incinte devono vaccinarsi, la gravidanza può amplificare gli effetti dannosi del Covid”, spiega.

Nel reparto dove è morta la 26enne, infatti, ci sono ancora sette donne incinte positive e nessuna di loro ha fatto il vaccino.

Intanto in occasione dei funerali di Antonietta Delli Santi il sindaco di Montano Antilia, Luciano Tivelli, ha proclamato il lutto cittadino.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.