Allarme radiazioni: interdetta la sommità del Monte Stella

Riscontrati valori superiori alla norma, indaga la Procura della Repubblica

SESSA CILENTO. La Procura della Repubblica di Vallo della Lucania ha aperto un’inchiesta sui valori delle radiazioni emesse dalle antenne presenti sul Monte Stella. L’analisi della banda stretta, infatti, ha consentito di individuare la presenza di diverse emittenti FM che «contribuiscono fortemente al superamento del valore di attenzione di 6V/m e del limite di 20 V/m».

Allarme radiazioni: l’indagine

A indagare sul caso è il Nucleo di Polizia Ambientale. La situazione appare particolarmente delicata poiché l’aumento delle onde radio può addirittura determinare danni alla salute della popolazione.

Ecco perché il Comune di Sessa Cilento, nel cui perimetro ricade la sommità del Monte Stella, ha emesso un’ordinanza che limita l’accesso all’area dove sono presenti gli impianti radio, ma anche il Santuario della Madonna della Stella.

Il sindaco Gerardo Botti, in particolare, ha previsto l’immediata interdizione della zona e di parte della strada che conduce anche alla postazione radar di proprietà dell’Enav.

Del caso sono stati informati i sindaci dei comuni limitrofi, in particolare Stella Cilento e Omignano che potranno adottare ulteriori determinazioni.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.