L’Agropoli batte il Salernum e conquista il primato

Buona prova dei delfini al “Guariglia”, ecco la situazione dopo l’ultimo turno di campionato

L’Agropoli batte un’ostica Salernum Baronissi e, complice il mezzo passo falso del San Marzano nell’anticipo, balza in vetta alla classifica. 

Due minuti e già un’incursione di Yeboah dalla sinistra fa tremare la retroguardia ospite. Sette minuti dopo Agropoli ancora avanti con Margiotta. Il Salernum col trascorrere dei minuti prende però le misure e si vede anche in avanti intorno al quarto d’ora quando Nije chiama Pragliola alla deviazione in corner. 

La gara vive a questo punto una fase di equilibrio fino al 30’, quando Margiotta tiene un pallone abilmente sulla trequarti e serve Yeboah che non riesce a calciare, un rimpallo favorisce Alba che tira rasoterra ma Tesoniero si distende e para. 

L’Agropoli fa la partita scontrandosi con la retroguardia ospite che lascia pochi spazi in avanti. I primi 45’ terminano quindi 0 a 0. 

Nella ripresa subito cilentani avanti con Margiotta che di testa chiama Tesoniero a compiere un autentico miracolo. Il gol è nell’aria e arriva all’11’ con una magistrale punizione di Natiello dal limite. Il raddoppio giunge un quarto d’ora dopo: Costantino viene atterrato in area e il direttore di gara concede un penalty che Margiotta trasforma.  

A questo punto il Salernum Baronissi tira i remi in barca e la squadra di mister Cianfrone risparmia le energie in vista del prossimo match a Capaccio. 

Con la vittoria l’Agropoli balza in vetta al torneo. Ieri pari per 1-1 nell’atteso big match tra il San Marzano, secondo a quota 21, e l’Angri, terzo a 19 lunghezze: succede tutto nel primo tempo con guizzo di Lettieri per i ragazzi di mister Pirozzi, al 10′, e risposta di Pagano per il team guidato dal tecnico Turco al minuto 26.

Resta ferma a 18 la Scafatese sconfitta per 2-1 dal Buccino Volcei, balzato a 13. Vantaggio canarino con Malafronte, al 7′, ma nella ripresa due volte Ietto, al 48′ e al 79′, ribalta completamente il risultato a favore dei rossoneri del patron Del Chierico.

Tra le altre salernitane, poi, sorride solo la Costa d’Amalfi, anch’essa a 13 punti, che batte per 1-0, con rete decisiva al 68′ Somma, la Calpazio, a quota 8. Sale a 19, invece, il Vico Equense che regola 2-1, con le firme di Conte al 13′ e Boussada al 24′, il Castel San Giorgio, bloccato a 10, mentre il Faiano è fermato in casa per 0-1 dal Sant’Agnello, che raggiunge proprio il Castel San Giorgio ed il Faiano, con gol di Coppola giunto a sette minuti dal 90′.

Nell’altra gara domenicale l’Alfaterna batte per 4-1 la Virtus Cilento.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.