L’Agropoli non si ferma più. Ad Ascea battuta la Virtus

I delfini mantengono il secondo posto. Vittoria anche per Scafatese e San Marzano

L’Agropoli non si ferma più è batte a domicilio anche il fanalino di coda Virtus Cilento. La gara si gioca sul campo di Ascea a porte chiuse. Pronti via e la Virtus passa già in vantaggio direttamente da corner grazie al vento che devia in rete un pallone calciato da Tambasco. Su un terreno di gioco al limite della praticabilità, i delfini provano comunque a fare il gioco. La rete arriva dopo dieci minuti con Yeboah che si infila tra le maglie della rete avversaria e batte Castiello. È un forcing dell’Agropoli che sfiora la rete con Margiotta e Masocco. È proprio l’attaccante agropolese a firmare il sorpasso a pochi minuti dall’intervallo. Prima di rientrare negli spogliatoi, però, arriva anche il gol del 3 a 1 di Natiello. 

In avvio di ripresa Natiello sigla anche il quarto gol con un tiro dal limite che si schianta sotto la traversa. La Virtus si vede avanti in una sola occasione intorno al 20’ e Jarju Momodou sfrutta l’occasione accorciando le distanze. L’Agropoli torna subito a spingere il piede sull’acceleratore e prima colpisce la traversa con Yeboah e poi sigla il quinto gol con Masocco. A questo punto i ritmi calano e il risultato non cambia più. Finisce 5 a 2.

Eccellenza girone C, i risultati del week-end
Virtus Cilento-Agropoli 2-5
Calpazio-Salernum Baronissi 1-3
Castel San Giorgio-San Marzano 0-5
Costa d’Amalfi-Buccino Volcei 1-0
Scafatese-Vico Equense 1-0
Angri-Faiano 6-1
Sant’Agnello-Alfaterna 1-2

Ti potrebbe interessare anche