Prignano e la lavorazione dei fichi: entra nel mondo dell’azienda Santomiele | VIDEO

Siamo andati alla scoperta dell'azienda Santomiele per conoscere l'antica tradizione della lavorazione dei fichi

PRIGNANO CILENTO. Quando si parla del Cilento, non si può non pensare ad un prodotto tipico, ad una vera e propria eccellenza del territorio: i Fichi el Cilento.

Abbiamo visitato una delle aziende più rinomate del territorio: l’azienda Santomiele, un laboratorio che è un gioiellino, dove tradizione e innovazione, si fondono.

Situata nel borgo di Prignano, paese dei fichi bianchi, Santomiele nasce nel 1930 come azienda agricola, per poi diventare un laboratorio più di venti anni fa. L’attuale struttura era un vecchio frantoio oleario, oggi completamento ristrutturato, ma con i resti visibili della roccia originaria (roccia dove crescono i fichi), all’interno lavorano in media quindici persone.

Come vuole la tradizione, la lavorazione dei fichi è affidata, completamente, al mondo femminile, ma gli uomini che sono presenti in azienda, danno una mano nei campi, nella raccolta e nei processi di lavorazione.
Nel nostro viaggio all’interno dell’azienda, il nostro Cicerone d’eccezione è stato Luca Borgia, che ci ha raccontato con quanta passione si tramanda questa tradizione di famiglia, trasportandoci in un mondo affascinante che scoprirete guardando il nostro video.

Abbiamo poi incontrato anche il Dott. Antonio Longo, fondatore e uno dei soci dell’azienda che ci ha parlato dell’importanza e del valore del fico non solo nel territorio cilentano, ma in tutto il mondo.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Roberta Foccillo

Da sempre appassionata di comunicazione, con una particolare passione per i video, conduco programmi tv e radio, amo scrivere e mi occupo di tutto quello che di interessante c'è nel mio amato Cilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.