Il sondaggio: verso la proroga dello stato di emergenza. È ancora necessario?

Per il 61% degli utenti dei social di InfoCilento la risposta è "Si"

In Italia lo stato di emergenza nazionale è in scadenza. La misura straordinaria è prevista fino al 31 dicembre 2021,così come la certificazione verde. Nulla di certo, ma secondo le ultime indiscrezioni, ci sono buone probabilità per un’ulteriore proroga. A darne quasi conferma, è il ministro della Salute, Roberto Speranza, affermando: “La stiamo valutando senza timore”.

L’ipotesi è quella di protrarre l’emergenza fino a marzo 2022. Ma cosa comporterebbe?
Ancora smart working dove necessario, viaggi “controllati”, misure di sicurezza e distanziamento.
L’attuale stato d’emergenza sappiamo essere stato introdotto dal premier Giuseppe Conte l’ormai lontano 31 gennaio 2020 ed è stato poi prorogato più volte, l’ultima a luglio 2021 da Mario Draghi. Oggi però per poterlo estendere fino al 2022 si rende necessario un passaggio parlamentare.

Per il 61% dei nostri lettori, l’Italia necessita ancora di misure emergenziali e quindi di una nuova proroga.
“A me va benissimo, non è un peso enorme portare mascherine e seguire le linee guida, l’importante è non tornare a chiusure continue” ci scrive Daniela.

“Penso che togliere lo stato d’emergenza è come lasciare le pecore al lupo, che fine faremo?” sostiene Marco.

Il centro destra però sembra non essere d’accordo: “Se il green pass funziona, non c’è bisogno della proroga” afferma Giorgia Meloni, “o uno o l’altro”.

Intanto nelle ultime ore, sempre più nuovi vaccinati e sempre più dosi booster alle categorie più fragili, mentre la curva di contagio, purtroppo, continua a salire.

Al prossimo sondaggio.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.