50mila prodotti di Halloween non a norma: sequestri in Cilento e Diano

Blitz della guardia di finanza in diverse attività commerciali,

Nel corso di mirati controlli sulla conformità della merce posta in vendita, lo scorso weekend, la Guardia di Finanza di Salerno ha sequestrato circa 50.000 articoli non a norma. Con l’approssimarsi dei festeggiamenti di Halloween, in particolare, le Fiamme Gialle del Gruppo di Eboli hanno dato forte impulso all’attività informativa, individuando, anche grazie al monitoraggio dei social network, alcuni canali di commercializzazione irregolari.

Gli interventi ispettivi sono stati messi a segno in una decina di negozi del Cilento e del Vallo di Diano che, in occasione della ricorrenza, avevano allestito i propri locali con una grande varietà di prodotti in tema, come maschere, parrucche, vestiti e gadget di diverso genere.

Dai riscontri eseguiti e tuttavia emersa la sistematica assenza dei requisiti minimi di sicurezza, nella maggior parte dei casi connessa alla mancata esposizione di qualsiasi indicazione in lingua italiana e della stessa etichetta.

Al termine delle attività di rilievo, i militari hanno cosi sottoposto a sequestro quasi 50 mila pezzi (con un valore stimato in circa 50.000 euro), che rappresentavano un potenziale pericolo per la salute dei consumatori, specie nel caso di bambini ed adolescenti. I titolari degli esercizi sono stati invece segnalati alla Camera di Commercio per le specifiche violazioni e l’irrogazione delle conseguenti sanzioni di carattere amministrativo.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.