Controlli dei Nas nel salernitano: sequestrati 100 chili di alimenti

Gli uomini del Nas di Salerno, agli ordini del comandante Rosario Basile, hanno svolto controlli in diversi settori finalizzati alla tutela della salute. In particolare nel corso di un controllo igienico sanitario eseguito presso un ristorante di Salerno, sono stati rinvenuti – all’interno di un laboratorio destinato alla produzione e preparazione degli alimenti – oltre 100 Kg cli prodotti ittici, carnei e da forno, privi del requisito della tracciabilità.

Il personale del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità ha quindi proceduto al sequestro degli alimenti di dubbia provenienza, elevando all’esercente una sanzione amministrativa.

Sempre nel settore della ristorazione, presso alcuni esercizi sono state riscontrate inosservanze degli obblighi finalizzati al contenimento della pandemia, elevando sanzioni amministrative per l’assenza della cartellonistica informativa sulle norme di comportamento e di distanziamento sociale.

Presso quattro attività è stata altresì riscontrata l’omessa verifica da parte del gestore – in qualità di datore di lavoro del possesso del green pass da parte dei dipendenti risultati, a loro volta, privi della certificazione verde. Sono proseguiti anche i controlli presso le farmacie delle province di Salerno, Avellino e Benevento, riscontrando – in alcuni casi – inosservanze sili per l’assenza dei previsti contenitori per la raccolta dei materiali potenzialmente “infetti ” sia per l’inadeguatezza dei locali destinati alla somministrazione dei test antigenici per la ricerca del Covid.

Nel corso dei controlli sono state elevare sanzioni amministrative per un importo complessivo pari a 10.000 euro.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.