Pertosa, trovata morta in strada: dopo 5 anni una degna sepoltura per Isabella Panzella

La donna venne trovata morta in strada nella primavera del 2016

Era il maggio del 2016 quando il corpo di Isabella Panzella, 69 anni, fu ritrovato in strada intorno alle 5 del mattino, sulla SS19 a Pertosa. La donna era stata assassinata, probabilmente strozzata. La vittima, infatti, presentava ferite al volto e alla testa, indossava il pigiama ed era priva di scarpe. Abitava in una piccola abitazione di Pertosa da sola; i due figli, infatti, risiedono in Germania e nel Nord Italia.

Dopo il decesso la salma fu sequestrata e solo dopo diversi mesi sepolta in un angolo del cimitero del paese, senza un degno segno di riconoscimento.

Oggi, però, qualcosa è cambiato. Su iniziativa dell’amministrazione comunale di Pertosa, guidata dal sindaco Domenico Barba, la salma della donna è stata prelevata e sistemata un un luogo più idoneo, insieme ad altri defunti e con le necessarie indicazioni.

Le indagini sulla morte di Isabella Panzella si conclusero con un nulla di fatto. L’unica persona sospettata del decesso era il fratellastro, morto pochi mesi dopo l’omicidio.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Filippo Di Pasquale

Laureato in giurisprudenza, collabora con InfoCilento occupandosi di cronaca attualità e cultura. E' appassionato di musica, eventi e tradizioni locali. Segue con attenzione gli sviluppi sociali del territorio del Vallo di Diano e del Cilento.