A Perdifumo il cinghiale Ugo, docile e ghiotto di brioches | VIDEO

Il caso del cinghiale Ugo a Perdfumo: ogni sera va al bar a mangiare il cornetto. Per i proprietari è uno di famiglia

PERDIFUMO. C’è chi i cinghiali li teme e li considera un pericolo concreto anche per la propria incolumità e chi invece li tratta come veri e propri animali domestici. Accade a Perdifumo dove ad uno di questi animali è stato dato addirittura un nome: Ugo.

Il caso del cinghiale Ugo

Il proprietario del chiosco The Cab, riceve la sua visita ogni giorno. “Viene a salutarci tutte le sere – dice Francesco Palumboe a mangiare la nostra famosa brioche“. Qui nessuno ha paura dell’ungulato, “docile come un cane” dice Francesco. Magari non scodinzola e si evita di accarezzarlo, ma al cinghiale Ugo ogni sera viene offerto del cibo. Ormai è un’abitudine.

“Non vogliamo che venga ucciso”, dice Francesco anche se tra la popolazione cilentana il timore per questi animali fa si che in molti ne chiedano la soppressione. Il problema ungulati è concreto, soprattutto per gli agricoltori. Sempre più spesso, inoltre, i cinghiali si avvicinano anche ai centri abitati in cerca di cibo.

Il caso di Mercato San Severino

E’ accaduto ieri anche a Mercato San Severino, in piena città. Sotto il coordinamento del Criuv, dell’Asl di Salerno e del Dirigente Giuseppe Gorga UOD  STP Salerno, i Carabinieri Forestali di Mercato san Severino, il corpo di Polizia Municipale guidato dal Comandante Giancarlo Troiano ed il personale della Foresta Demaniale Regionale Cerreta-Cognole di Montesano sulla Marcellana è stato possibile catturare gli animali e liberarli nella foresta di Montesano sulla Marcellana.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.