Botticchio: navi da crociera ad Agropoli ma turisti a Paestum

Arrivano le navi da crociera ad Agropoli, ma i turisti non hanno possibilità di restare in città

AGROPOLI. Nave da crociera ad Agropoli ma «per i vacanzieri di questa nave una volta raggiunto il porto di Agropoli c’era un pullman ad aspettarli: destinazione Paestum». Le accuse arrivano dal consigliere comunale di minoranza Gisella Botticchio. L’esponente della Lega ha espresso perplessità sul turismo crocieristico in città. Tre navi negli ultimi mesi sono giunte in rada ma i turisti non si sono mai fermati ad Agropoli.

Era già accaduto negli anni scorsi, con l’amministrazione Alfieri, quando grazie ad un accordo con il Comune si favorì l’arrivo di navi passeggeri in città. Ma per i crocieristi l’unica opportunità per scendere a terra consisteva nel visitare la più rinomata Paestum.

E’ accaduto anche ieri quando all’alba è arrivata “Le Jacques Cartier”, una nave battente bandiera francese per crociere di lusso. Per gran parte della giornata centinaia di passeggeri transalpini hanno potuto ammirare dalle loro cabine la bellezza della costa di Agropoli e del centro storico. Anche questa una importante pubblicità per Agropoli, ma se i turisti fossero rimasti in loco probabilmente sarebbe stato meglio. Ed è su questo che l’Ente pubblico deve lavorare.

Per ora restano le critiche: «investano in associazioni ed eventi centinaia di migliaia di euro. Poi arriva la nave da crociera e i visitatori vanno a Paestum», accusa il consigliere Botticchio.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.